indice del catalogo numismatica
Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
Stemma di Mantova
  ricerca avanzata

Quarto con Santa Caterina

Indice1587-1612 Vincenzo I Gonzaga, duca IV
<< Quattrino con Sant'Evasio   Grossetto con il monte Olimpo e l'albero >>

commenti
Quarto con Santa Caterina (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Legenda: VIN •D •G •DVX •M •IIII •ET •M •F •II Legenda:  •SAN CATARIN (data)
Busto corazzato a destra, a capo scoperto, con barba corta, colletto alla spagnola e maschera di leone sulla spalla destra. Santa Caterina d'Alessandria, di fronte, coronata e aureolata, regge con la mano sinistra la palma del martirio e tiene la destra appoggiata a una ruota.
Moneta in sè non rara come tipologia, ma che diventa piuttosto complicata da reperire con millesimo perfettamente leggibile.

Il Magnaguti attribuisce erroneamente la moneta alla zecca di Mantova. La moneta viene catalogata come quattrino in tutta la bibliografia di riferimento, ma studi piú recenti (cfr. Gianazza 2009) dimostrano che si tratta di quarto di grosso.

A seconda della data, esistono diverse piccole varianti di legenda, sia al D/ che al R/.

Nominale: 1 Quarto
Materiale: Cu
Diametro: 14,5-16,0 mm
Peso: 0,34-0,86 g
Periodo Cod. Zecca Riferimenti Rarità Immagini
senza data1  MN-VI1/4-14CasaleIneditoR4
1590 MN-VI1/4-2CasaleBignotti 48
CNI 15
MIR 311/1
R 
1591 MN-VI1/4-1CasaleBignotti 48
CNI 24
MIR 311/2
R 
1596 MN-VI1/4-12CasaleBignotti 48
CNI -
MIR -
R3
1600 MN-VI1/4-3CasaleBignotti 48
CNI 58
MIR 311/3
R2 
1601 MN-VI1/4-13 CasaleBignotti 48
CNI -
MIR -
R2
1602 MN-VI1/4-4CasaleBignotti 48
CNI 67
MIR 311/4
R 
1603 MN-VI1/4-5CasaleBignotti 48
CNI 72
MIR 311/5
R2 
1604 MN-VI1/4-6CasaleBignotti 48
CNI 76
MIR 311/6
R2 
1605 MN-VI1/4-7CasaleBignotti 48
CNI 77
MIR 311/7
R2
1606 MN-VI1/4-8CasaleBignotti 48
CNI 79
MIR 311/8
R2 
1607 MN-VI1/4-11CasaleCNI -
MIR -
Inedito
R4
1608 MN-VI1/4-9CasaleBignotti 48
CNI 85
MIR 311/9
R2
1609 MN-VI1/4-10 CasaleBignotti 48
CNI 88
MIR 311/10
R2
1 Moneta apparsa sul listino Alex 11/2006, peso dichiarato gr. 0,85. Nessun testo ha mai pubblicato un esemplare senza data; il tipo di ritratto e l'assenza della data al rovescio (ma non è da escludere l'esistenza della data al dritto sotto il busto) fanno supporre che la moneta sia stata coniata nel 1588, poco dopo l'insediamento di Vincenzo I. In quell'anno il sistema monetario monferrino era ancora allineato a quello milanese, pertanto questa moneta sarebbe piú correttamente da classificarsi come quattrino, e il peso superiore alla media dei normali quarti potrebbe essere in linea con questa classificazione.

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto giorgio, martedì 20 giugno 2017 alle ore 15:44

Pagina generata in 0.072 secondi, numero di query al DB: 72
Pagina proveniente da https://catalogo-mantova.lamoneta.it