indice del catalogo numismatica
Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
Stemma di Mantova
  ricerca avanzata

Liard testa nuda

Indice1627-1637 Carlo I Gonzaga-Nevers, duca VIIIMonete battute per i possedimenti francesi
<< Double tournois con i tre gigli   Liard testa coronata >>

commenti
Liard testa nuda (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Legenda: CAR •GONZ •D •NIV •ET •RETH • Legenda: SVP •PRINCEPS •ARCHENSIS •
Semibusto a testa nuda a destra, con barba corta, gorgiera, armatura e mantello. In es., •data • Stemma inquartato alle quattro aquile, caricato da scudetto gonzaghesco ai leoni boemi e alle fasce, con sbarra trasversale che va da sinistra in a. alla destra in b., il tutto sormontato da corona.
Alcuni autori catalogano questa moneta come "doppio liard". Ciò è dovuto ai pesi alquanto variabili riscontrati su questa tipologia (da poco piú di 3 grammi fino ad oltre 5 grammi). La sbarretta trasversale presente nello stemma gonzaghesco sul D/ stava ad indicare che la casata Nevers era un ramo cadetto della famiglia Gonzaga. Esistono numerose differenze su questa tipologia, anche con lo stesso millesimo di conio; queste differenze, combinandosi tra loro, creano un numero elevatissimo di varianti. Qui di seguito si elencano le principali varianze dal tipo base:

- nei millesimi da 1608 a 1612 il busto sul D/ può essere piccolo o grande, mentre dal millesimo 1613 il busto diventa medio e di diversa fattura;

- su tutti i millesimi la legenda di D/ e R/ anziché con un punto può terminare con una rosetta, oppure con nulla;

-nei millesimi da 1608 a 1612 la corona sul R/ è piccola, mentre dal 1613 è piú grande e di fattura leggermente diversa; per il 1613 esistono esemplari con entrambi i tipi di corona;

- a partire dal millesimo 1613 la legenda del D/ diventa CAR •DVX •NIVERNENS •ET •RETH •, mentre quella del R/ DEI •GR •PRINCEPS •ARCHENSIS • ; sempre da questo millesimo manca la sbarra trasversale nello stemma sul D/;

- nei millesimi da 1613 in poi esistono varie abbreviazioni nel finale delle legende di D/ (RET, RE) e di R/ (ARCHENSI, ARCHENS, ARCHEN).

Nominale: 1 Liard
Materiale: Cu
Diametro: 24-26 mm
Peso: 3,30-5,38 g
Anni Cod. Zecca Zecchiere Riferimenti Rarità Immagini
16081  MN-C1CH/23-1 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 679/680
Poey d'Avant 6149
BAM V, 1160/1161
C
1609 MN-C1CH/23-2 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 684/687
BAM V, 1162/1165
C
1610 MN-C1CH/23-3 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 692
BAM V, 1166
C
1611 MN-C1CH/23-4 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 695/696
BAM V, 1167/1168
NC
1612 MN-C1CH/23-5 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 697
BAM V, 1169
NC
1613 MN-C1CH/23-6 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 699/700
Poey d'Avant 6153
BAM V, 1170/1171
C
1614 MN-C1CH/23-7 Charleville Nicolas BriotMagnaguti 704/705
BAM V, 1172/1173
C
1615 MN-C1CH/23-8 Charleville Nicolas BriotBAM VII, 287R3
1 Esiste variante con data in numeri grandi (rarità R); esiste variante che presenta all'esergo del D/ la sigla dello zecchiere (NB) alternata alla data (rarità R3).

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto Paolo, mercoledì 28 giugno 2017 alle ore 00:12

Pagina generata in 0.056 secondi, numero di query al DB: 61
Pagina proveniente da https://catalogo-mantova.lamoneta.it